E-PARKING

E PARKING

OUR BEST CHANCE AT SAVING
THE PLANET IS YOU

Realizzazione e manutenzione impianti fotovoltaici

E-PARKING RICARICA AUTO ELETTRICA:

DETRAZIONE AL 50% PER CHI INSTALLA LE COLONNINE DI RICARICA ELETTRICA

La diffusione dei veicoli elettrici comporta la necessità di infrastrutture di ricarica a favore dello sviluppo della mobilità elettrica; la ricarica può avvenire o in luoghi privati (es. industriali o abitazioni) o in luoghi accessibili al pubblico (es. colonnine stradali, stazioni di rifornimento, parcheggi di operatori commerciali, ospedali etc..)

Tra le novità della legge di Bilancio 2019 troviamo la detrazione del 50% per chi installa le colonnine di ricarica elettrica, a partire da marzo 2019 e fino a dicembre 2021 fino ad un ammontare di un massimo di 3.000 euro. Sono inclusi nella detrazione i costi iniziali per la richiesta di potenza addizionale fino ad un massimo di 7 kW.

Questa detrazione è perfettamente in linea con la direttiva 2018/844/UE sulla prestazione energetica nell’edilizia che indica di prevedere l’accesso agli incentivi per l’installazione dell’infrastruttura di ricarica, oltre a semplificazioni burocratiche.

PREDISPOSIZIONE COLONNINE DI RICARICA ELETTRICA: GLI OBBLIGHI PER I NUOVI EDIFICI

La rivoluzione per la mobilità elettrica è cominciata, la direttiva europea 2014/94/UE stabilisce che – dal 2019 – ogni nuova casa costruita o ristrutturata in Europa dovrà essere equipaggiata di almeno un punto per la ricarica auto elettriche.

In Italia dal 1° gennaio 2018 il titolo abilitativo per i nuovi edifici è vincolato alla predisposizione di infrastrutture elettriche per la ricarica dei veicoli.

Il Decreto Legislativo 257/2016 ha stabilito i requisiti minimi per la costruzione di infrastrutture per i combustibili alternativi, inclusi i punti di ricarica per i veicoli elettrici.

Gli immobili soggetti all’obbligo di predisposizione dell’installazione di colonnine di ricarica auto elettriche sono:

  • gli edifici non residenziali di nuova costruzione di superficie superiore a 500 metri quadri;
  • gli edifici residenziali di nuova costruzione con almeno 10 unità abitative;
  • gli edifici già esistenti sottoposti a ristrutturazione edilizia di primo livello (intervento che coinvolge almeno il 50 % della superficie lorda e l’impianto termico).

Le infrastrutture elettriche predisposte dovranno permettere la connessione di una vettura da ciascuno spazio a parcheggio coperto o scoperto e da ciascun box per auto, siano essi pertinenziali o no, in conformità alle disposizioni edilizie fissate nel regolamento stesso.

Il provvedimento, inoltre, stabilisce di realizzare sul territorio un numero adeguato di punti di ricarica accessibili al pubblico entro il 31 dicembre 2020.

L’installazione delle colonnine è prevista nelle città metropolitane, nelle aree urbane e sulle strada extraurbane, statali e autostrade per consentire di fare il pieno di ricarica lento (con potenza pari o inferiore a 7,4 kW), accelerato (7,4-22 kW), veloce (22-50 kW) o ultra-veloce (oltre 50 kW).

1

POTENZA INSTALLATA
(kWp)
1

Co risparmiata
(t)
1

ENERGIA PRODOTTA (MW/h)
1

progetti
realizzati

Scegli per i tuoi consumi solo energia da fonte rinnovabile

E’ una scelta semplice, per un impegno concreto nei confronti dell’ambiente.

Contattaci

Per richiedere un preventivo od una consulenza gratuita